19 gennaio – Altro che Ikea!

Ingurgitare la zuppa di cavolo e il riso avanzato da ieri alle 7.40 del mattino è stata una mossa vincente, dopo ne capirete il motivo. Etienne non sa scrivere, credo, o almeno non i messaggi. Ieri mi aveva paccato serenamente dandomi appuntamento alle 8. Così credevo. A sua discolpa posso dire che

17 gennaio – Animalisti sconvinti

Sveglia alle 7.20. Prima di dare inizio alla mia vestizione ante-messa mi reco al gabinetto per sciacquarmi il grugno ancora patinato di sonno. Un'abitudine che mi porto dietro da tutta la vita. Ammesso che ci sia... l'acqua. Non faccio in tempo a girare il pomello del rubinetto che vengo sorpreso contemporaneamente da

16 gennaio – Bagagli culinari

Ho passato una notte travagliata. Alle 22 sono andato a letto puntando la sveglia alle 24. Sì, perché a mezzanotte mi si riattivano i giga a disposizione e posso mandare notizie della mia sopravvivenza alla "famigghia". Quest'ultima ha diritto e dovere di sospirare nostalgicamente la lontananza del primogenito, se non lo facesse

26 dicembre – Peli

Mi sono alzato verso le 8 con ancora addosso l'appiccicume del sudore e delle birre di ieri pomeriggio. Una doccia era NECESSARIA oltre che doverosa. La vita prende una piega tutta diversa dopo. Caccio la testa fuori dalla porta e la mia presenza attira subito l'attenzione di alcuni dei miei nuovi amichetti.

25 dicembre – Noel

Oh che bello, finalmente è Natale! Posso indossare il vestito tradizionale acquistato con Christian a Yaoundè. Dovrei cominciare la giornata con il piede giusto e invece, non è proprio così. Vedete, io sono un sentimentale nostalgico, venale e possessivo. Sono uno di quelli che si affeziona agli oggetti. Ci parlo. Sono i

23 dicembre – Contatto

La sveglia è suonata alle 6.00 e io avrei tanto voluto non accorgermene. Alle 6.20 sono uscito di casa, incontro Marcelin che mi dice super serenamente: "Vai al promontorio? Sta mattina non c'è la messa." Ma che tempismo! Sono in piedi da 20 minuti e già il cosmo si prende gioco di