TIME TO CARE E L’ASSISTENZA AGLI ANZIANI

“Time to Care” (SaNP): è un iniziativa di Cumse che si preoccupa principalmente di aiutare, sostenere e soccorrere gli anziani che necessitano di un supporto morale e fisico.
Durante questo periodo difficile sono molte le persone, sopratutto anziane, che si ritrovano impossibilitate ad ottenere gli aiuti che necessitano, soffrendo molte volte anche di solitudine a causa delle imposizioni richieste dalla pandemia. Time to Care vuole aiutare, attraverso la presenza di giovani, gli anziani e le loro famiglie.

PERCHE’ OGGI GLI ANZIANI HANNO PIU’ BISOGNO DI AIUTO?

Troppi anziani vivono in completa solitudine e questa condizione genera sofferenza e depressione. Affrontare la solitudine in età anziana può comportare l’assenza di stimoli, desideri e aspettative, per lasciarsi cadere inesorabili verso una condizione depressiva, in cui la mente si annulla e lo sguardo è sempre più perso verso un infinito vuoto, che va ad incidere non solo su se stessi ma nella vita di tutta la famiglia.
É indubbiamente una condizione più sociale che fisica, ciò che colpisce la persona anziana quando è troppo tempo abbandonata a sé stessa, specialmente ora che a causa della pandemia, è purtroppo obbligata a rimanere per lunghissimo tempo chiusa in casa.
Se consideriamo i dati Istat scopriamo che il 30% degli anziani che vivono da soli soffrono di negazione degli stimoli e della mancanza del coinvolgimento sociale.

IN CHE MODO TIME TO CARE SI PREOCCUPA DI AIUTARE GLI ANZIANI?

Time to Care propone, attraverso diverse attività, un maggiore coinvolgimento dei giovani nella vita degli anziani, permettendo a questi ultimi di avere un contatto social con il prossimo e soffrire dunque meno di solitudine, rendendo la sua vita meno instabile, più sicura e migliore.
Tra i diversi propositi troviamo:
1) far visita al vicino di casa anziano, aiutarlo se ha bisogno o fare la spesa per lui.
2) spiegagli come funzionano le videochiamate su whatsapp, così che possa attraverso gli strumenti di comunicazione social, rimanere in contatto con i propri famigliari.
3) ascoltarli: molti sono gli anziani che necessitano di parlare con qualcuno. Parlare con loro può essere un ottimo modo per farli sentire compresi e accettati all’interno della società.
4) portarlo fuori e donargli la possibilità di stare il più possibile all’aperto.

ANCHE TU PUOI FARE LA TUA PARTE!

Aiutare un anziano è un esperienza unica, che può aiutare dal punto di vista emotivo entrambi. Sostenere un anziano durante le sue attività può essere costruttivo e sicuramente sa ben ricompensare, in quanto non è tempo perduto ma tempo ben investito per aiutare chi ha più bisogno!

CUMSE TIME TO CARE
logo 0 SANP
fc455904-2e2a-49bc-8dd2-9ea065a94e57
7072aa2c-41aa-4f26-9c9e-3323e8b7518d
55fa9179-b196-44f9-b05f-2d5d95bd48d2
55f46d70-eb75-405f-92a3-c6c22089e0d0