26 gennaio – Venuto dal futuro

Tra una balla e l'altra mi sono coricato alle 2. Sono le 7, ho dormito 5 ore, NON CE LA POSSO FARE! Sento già le voci dall'Italia di tutti gli amici gridare: WE, BELLA VITA! Dai ho appuntamento con Sophie in ufficio, mi sono impegnato per avere un minimo di programma da

21 dicembre – La cattedrale

Al mio risveglio, alzandomi dal letto di abete africano sapientemente intagliato da un artigiano locale, mi accorgo che la crema solare ancora impregnata un po' nei vestiti, un po' nel borsone e un po' negli asciugamani, diffonde nell'aria un dolce profumo di pulito. Ecco che, com'è vero che molte delle più geniali