Charity Street visti da Luisa e Giuseppe

“Stasera è stata la mia prima volta in strada a portare cibo, vestiti e un po’ di ascolto e scambio di parole.
Al rientro sono rimasta per mezz’ora in casa con indosso il piumino. Pensavo a loro, lì tutte le notti, senza un piumino e le coperte non bastano a confortare corpo e spirito. Il freddo ti entra dentro.
Eppure sono educati, “per favore” e “grazie” e sorrisi.
Se vi unite a questo servizio, possiamo andarci una volta in più!”

Luisa, VicePresidente di FC

“Venite, venite, venite, toccate con mano sorella povertà. La povertà estrema, l’umanità primordiale, messa a nudo, quella che nascosta dietro i sassi, sotto un ponte dei sobborghi cerca di difendere l’unica cosa che gli rimane: la dignità. Sì, perché gli scarti di questa società che cerchiamo di rabbonire con gli scarti della nostra opulenza, chiede solo di essere ascoltata.”

Giuseppe, Responsabile della Formazione in FC