Primo obiettivo ONU

Porre fine alla povertà in tutte le sue forme, ovunque 

La povertà estrema è stata dimezzata già a partire dagli anni ’90. Tuttavia, più di una persona su cinque vive con meno del valore indicativo di $1,25 dollari al giorno. Ciò nonostante, tale valore potrebbe non essere adeguato alla sussistenza umana. Sarebbe indispensabile aumentare la soglia della povertà fino a $5 dollari al giorno.[25] La povertà non corrisponde solo alla mancanza di reddito o risorse. Si può dire che la gente vive nella miseria quando mancano i servizi basilari quali assistenza sanitaria, sicurezza ed istruzione. Le persone soffrono anche per la fame, la discriminazione sociale e l’esclusione dai processi decisionali.

I bambini corrispondono alla maggior parte, più della metà, di coloro che vivono in condizioni di massima povertà. Nel 2013, secondo quanto stimato, 385 milioni di bambini sopravvivevano con meno di $1,90 dollari al giorno.Tuttavia queste cifre non sono completamente affidabili a causa di notevoli lacune nei dati circa lo condizione dei bambini in tutto il mondo. In media, il 97% dei paesi possiede dati insufficienti per determinare lo stato dei bambini poveri e per proiettarsi verso il primo obiettivo di sviluppo sostenibile, mentre il 63% delle nazioni non possono nemmeno fornire alcun dato circa la povertà infantile.

Le donne affrontano rischi potenzialmente mortali dovuti a gravidanze precoci o frequenti. La povertà affligge diversamente le fasce d’età, con conseguenze peggiori riservate ai bambini. Essa incide sul loro livello di istruzione, sulla salute, la nutrizione e la sicurezza, influendo così sul loro sviluppo emotivo e spirituale. Il conseguimento del primo obiettivo viene ostacolato dalla crescente disuguaglianza, dalla condizione sempre più debole dello stato e dagli impatti del Cambiamento climatico.

Francesco Barone, portavoce del dottore e attivista congolese Denis Mukwege, premio Nobel per la pace nel 2018, e missionario che lotta contro la povertà approfondisce il tema in un progetto volto a sensibilizzare sull’Agenda 2030. [Fonte: Wikipedia]

COSA FA FONDAZIONE CUMSE PER SCONFIGGERE LA POVERTA’

IN ITALIA

fc455904-2e2a-49bc-8dd2-9ea065a94e57

La possibilità di SOSTENERE una persona (o un piccolo nucleo familiare) per un periodo di tempo medio-breve (un anno) che riceve un versamento mensile ad hoc (come nel caso di una adozione a distanza) fino alla conclusione del periodo di emergenza.

0c7b693f-e948-4f23-b818-797e6e67935b

ll progetto è finalizzato alla riduzione dello spreco alimentare e al recupero dalla Grande Distribuzione Organizzata dei prodotti alimentari invenduti, per contribuire al sostegno delle persone che, hanno bisogno di assistenza e si rivolgono ai Centri Caritas.

7072aa2c-41aa-4f26-9c9e-3323e8b7518d

Un gruppo di volontari si avvicinano a questa realtà di emarginazione senza preoccuparsi di apparire, senza nulla da chiedere o pretendere e dispone l’animo a “offrire” qualcosa di gradito sapendo pure che l’aiuto potrebbe non essere accolto anzi pure respinto.

IN AFRICA