Cosa è l’Agenda 2030?

L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile è un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità. Sottoscritta il 25 settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri delle Nazioni Unite, e approvata dall’Assemblea Generale dell’ONU, l’Agenda è costituita da 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile – Sustainable Development Goals, SDGs – inquadrati all’interno di un programma d’azione più vasto costituito da 169 target o traguardi, ad essi associati, da raggiungere in ambito ambientale, economico, sociale e istituzionale entro il 2030.

Questo programma non risolve tutti i problemi ma rappresenta una buona base comune da cui partire per costruire un mondo diverso e dare a tutti la possibilità di vivere in un mondo sostenibile dal punto di vista ambientale, sociale, economico.

Quali sono i 17 obiettivi dell’Agenda 2030?

I 17 obiettivi di sviluppo sostenibile OSS (Sustainable Development Goals SDGs) e i 169 sotto-obiettivi ad essi associati costituiscono il nucleo vitale dell’Agenda 2030. Tengono conto in maniera equilibrata delle tre dimensioni dello sviluppo sostenibile, ossia economica, sociale ed ecologica. Per la prima volta, un solo documento programmatico riunisce lo sviluppo sostenibile e la lotta alla povertà.

Obiettivi dell’Agenda in cui si riconoscono le azioni di Fondazione Cumse

Sin dal suo esordio, Fondazione Cumse aveva chiara la missione di fare il possibile per lasciare il mondo meglio di come lo ha trovato. Al primo posto ha messo l’uomo. con la sua dignità e i suoi diritti, perseguibili attraverso un’etica di sostenibilità. Diritti che passano attraverso tutti (o quasi) gli obiettivi di Agenda ancora prima che questa venisse scritta.
Qui di seguito il dettaglio dei punti secondo la visione e l’interpretazione di Fondazione Cumse: